Partecipazione alla rete

La sua città o il suo comune desidera fare parte alla rete?

 

Le preghiamo contattarci qui.

 
 
 

La rete dei servizi di contatto cantonali e comunali per la prevenzione della violenza

La rete dei servizi cantonali e comunali per la prevenzione della violenza, con un rappresentante per cantone e rappresentanti delle città e dei comuni, rappresentava l'elemento cardine del programma «Giovani e violenza». Anche dopo la sua conclusione, questa rete è tutt'ora operativa: garantisce così la continuazione dello scambio reciproco di informazioni e offre una piattaforma per confrontarsi sulle esigenze e sulle sfide in materia di «prevenzione della violenza».

 
 
 

Ruolo e compiti dei servizi di contatto

I membri della rete devono assumere il ruolo di moltiplicatore per il proprio Cantone, la propria Città o il proprio Comune e contemporaneamente servire da cassa di risonanza ai responsabili del programma Giovani e violenza.

 

In quanto moltiplicatori per il Cantone, la Città o il Comune:

  • instaurano contatti con i servizi e gli attori di rilievo a livello locale;
  • fanno conoscere il Programma nazionale;
  • tengono aggiornata una panoramica delle strategie e delle misure di prevenzione della violenza (nella famiglia, a scuola, nello spazio sociale) attuate da Cantone, Città o Comune;
  • raccolgono le reazioni e rilevano le esigenze;
  • contribuiscono ad ampliare la rete di servizi di contatto comunali (membri cantonali).

 

In quanto casse di risonanza per i responsabili del Programma nazionale:

  • quando si tratta di definire i temi da discutere, segnalano le sfide attuali nella prevenzione della violenza;
  • riferiscono giudizi critici sull’utilità dei singoli servizi e delle attività del programma;
  • inoltrano proposte per progetti pilota e di valutazione e per manifestazioni;
  • curano lo scambio reciproco di informazioni su misure e strategie.
 
 
 

Incontri regolari

I membri della rete si incontrano regolarmente per discutere delle proprie esperienze e garantire  il trasferimento delle conoscenze. Fino ad oggi si sono tenuti i incontri seguenti: