Valutazione di alcuni progetti

Di fronte all’abbondanza e alla diversità dell'offerta e delle misure di prevenzione della violenza la scelta per i decisori e i professionisti del ramo si presenta difficile. Alcuni dei progetti più popolari, in corso già da tempo, non sono mai stati sottoposti ad una valutazione esterna, a volte a causa della mancanza di mezzi. Il programma Giovani e violenza ha dato a sei progetti condotti in Svizzera la possibilità di beneficiare di una valutazione interamente finanziata tramite il suo budget.

 
 
 

Quali tipi di progetto sono stati valutati?

I Cantoni, le Città ed i Comuni hanno potuto proporre per la valutazione progetti concreti, finalizzati a prevenire gli atti di violenza tra i giovani o ad intervenire tempestivamente alle prime avvisaglie di comportamenti violenti. La valutazione ha potuto riguardare altresì strategie globali di prevenzione. I progetti hanno potuto spaziare dall’ambito della famiglia e della prima infanzia, a quello della scuola e della formazione, al tempo libero e allo spazio sociale e anche ad altri contesti specifici o trasversali (conciliazione extragiudiziale ecc.).

 

Per beneficiare della valutazione i progetti hanno dovuto soddisfare un certo numero di requisiti:

 

  • Principi di qualità: I progetti devono essere elaborati secondo fondamenti solidi, possibilmente basati su riferimenti teorici e riscontri empirici. La struttura, gli obiettivi e la metodologia devono essere chiari ed espliciti. I progetti devono inoltre avere obiettivi duraturi e inserirsi adeguatamente nel contesto comunale o cantonale.
  • Diffusione e durata: La precedenza è data ai progetti ampiamente diffusi sul territorio svizzero e che non sono mai stati oggetto di una valutazione scientifica. È importante verificare gli effetti e le condizioni di realizzazione di progetti esistenti da tempo e attuati con frequenza.
  • Trasferibilità: Il sapere risultante dalla valutazione dei progetti sarà trasmesso agli attori della prevenzione. Per questo motivo le loro componenti devono essere applicabili ad altri contesti e altri attori devono poter utilizzare le raccomandazioni derivanti dalla loro valutazione.